ITA | ENG  | 中文

  • +39 073425751
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
The First Italian Gigafactory will be located in Campania

L'Italia deve recuperare terreno nella mobilità elettrica, quantomeno rispetto ad altri Stati, come Francia e Germania, che possono contare su programmi di sostegno multimiliardari. Eppure non mancano, nel nostro Paese, iniziative avanguardistiche: una di queste sta nascendo nel Mezzogiorno grazie alla Seri Industrial, azienda campana capace di ottenere il sostegno dell'Europa per un progetto destinato a dar vita alla prima, e per ora unica, Gigafactory in Italia.

Link: La prima "Gigafactory" italiana sorgerà in Campania

La storia. Per iniziativa della famiglia Civitillo, la Seri nasce nel 1999 come società di consulenza aziendale e di ingegneria, ma nel corso degli anni si trasforma in una holding di partecipazioni operativa tramite due divisioni principali: la Seri Plast, specializzata nella produzione e nel riciclo di materiali plastici per il mercato delle batterie, l’automotive e il settore idro-termosanitario, e la ben più nota Faam, attiva nella produzione e nel riciclo di batterie al piombo e al litio. Oggi il gruppo, quotato anche alla Borsa di Milano, ha 26 sedi tra Italia, Francia, Polonia e Cina, impiega circa 800 dipendenti e collaboratori e conta su un fatturato consolidato di oltre 150 milioni di euro. 

 


 
The Marine Project – Italy will use EU funds for the production of Fully Electric Submarines – Article from Libero

Non è un monopattino di quelli che sfrecciano (spesso impunemente) nelle nostre strade. Però avrà delle super batterie al litio che ne consentiranno una più lunga navigazione sottomarina. La Marina Militare italiana presto avrà in dotazione due nuovi sommergibili del tipo U212 NFS, più altri 2 in opzione. A realizzarli sarà Fincantieri che dovrà fornire anche il supporto tecnico logistico e il centro di addestramento. L’appalto da 1,35 miliardi di euro - comparso settimana scorsa sulla piattaforma europea degli appalti pubblici è stato aggiudicato con procedura negoziata senza la preventiva pubblicazione di un visto che il cantiere navale italiano è l’unico operatore economico in grado di soddisfare i requisiti del programma sia per ragioni tecniche che per i diritti esclusivi, compresi i diritti di proprietà intellettuale - rappresenta un deciso balzo in avanti per l’aggiornamento della nostra flotta militare che ha ormai assunto un ruolo fondamentale nel controllo strategico dei mari.


A European Battery Value Chain

Europe has the chance to set global standards for sustainability in the battery market

SERI Industrial, through the subsidiary FAAM, is fully aligned with EU goals for sustainable batteries 

Last week the European Commission has adopted a proposal for a new EU regulation for batteries, to continue towards the path that will lead to a sustainable and fully integrated European Battery value chain, already supported by the European Battery Alliance (EBA) and the Strategic Action Plan on batteries.

The renewed European battery legislation has set targets as part of the Green Deal for the transition to decarbonization and climate neutrality by 2050.

Batteries are primary in this transition. This proposal will ensure that the demand of batteries is met by green electric accumulators with lower emissions.

the European Commission has introduced mandatory carbon footprint labelling of all batteries (industrial, electric vehicles, storage) manufactured or sold in Europe.

The new label involves all the characteristics of the battery, from an ethical supply of raw materials, through the sustainable production and finally to the recycling of the end of life battery.

Seri Industrial’s project for the realization of the first Italian Gigafactory, is in line with goals set by the European Commission and is based on the research, development and industrialization of sustainable batteries for industrial, stationary and electric vehicles applications and also on the recycling/repurposing at the end of life.

The legislation is only a proposal and will need to go through the European legislative system before being enforced through all the Member States.

Seri Industrial Group is confirming its commitment to support the energetic transition to a circular economy and sustainability

Read the European Commission’s press release: https://ec.europa.eu/commission/presscorner/detail/en/ip_20_2312

 


Sole24Ore  - 1 Billions Euro to IC, Batteries and hydrogen from DL August

Il governo accelera sui grandi progetti europei d’interesse comune. Finanziato il Fondo Ipcei nato per la microelettronica ed esteso dalla manovra 2020

Microelettronica e batterie. E nella fase successiva tecnologie a idrogeno, auto a guida autonoma, internet delle cose, cybersecurity. L’Italia con un po’ di ritardo prova a finanziare la partecipazione ai grandi progetti europei di interesse comune (Ipcei, important projects of common european interest), una buona opportunità per promuovere delle filiere made in Italy nelle tecnologie più innovative aggregando attorno a un caposquadra più imprese. Dopo qualche tentativo a vuoto, il ministero dello Sviluppo economico è riuscito a ottenere 950 milioni all’interno del decreto agosto. Probabilmente non bastano, ma sbloccano una parte del lavoro avviato.


Lithium in Argentina, a production site for the Italian FAAM – Article from Corriere della Sera

Stiamo entrando nell’era delle batterie super-resistenti. In una corsa senza precedenti tra Paesi per accaparrarsi le materie prime e posizionarsi come pionieri di ciò che gli esperti chiamano «transizione energetica». Un esempio lampante è il boom dell’auto elettrica, inizialmente trainata dall’americana Tesla che ha scommesso su quelle al litio e ormai diventata un trend globale su cui la Cina ha giocato d’anticipo. Ora l’Europa, in primis la Germania, sta correndo ai ripari. Volkswagen, primo produttore al mondo, ha appena annunciato un investimento da 900 milioni nella svedese Northvolt. Per realizzare una fabbrica di celle batteria da 16 GWh convertendosi nella più grande d’Europa, a Salzgitter, Bassa Sassonia.


FIB SPA | Strada Provinciale per Gioia - Centro Az. Quercete 81016 San Potito Sannitico (CE) PI 03866680618 Cap. Soc. €8.000.000,00 © 2021 All Rights Reserved. Powered by Manita Creative